I Granatieri di Sardegna terminano l’approntamento per l’immissione in Teatro Operativo libanese.

I Granatieri tornano nella terra dei cedri con l’Operazione “Leonte XXII”

 

SI È SVOLTA, PRESSO LA CASERMA “GANDIN”, SEDE DELLA BRIGATA “GRANATIERI DI SARDEGNA”, LA CERIMONIA DI SALUTO IN VISTA DEL PROSSIMO IMPIEGO IN TEATRO OPERATIVO LIBANESE.
ALLA PRESENZA DELL’ORDINARIO MILITARE, S.E. MONS. SANTO MARCIANÒ, E DEL COMANDANTE DELLA DIVISIONE ACQUI, GEN. D. ANTONIO VITTIGLIO, I REPARTI SCHIERATI CHIUDONO, CON QUESTO EVENTO, UN INTENSO PERIODO DI ADDESTRAMENTO FINALIZZATO ALLA GUIDA DELLA JOINT TASK FORCE – LEBANON (JTF-L) CON IL CONTINGENTE DELLE NAZIONI UNITE UNIFIL.
L’APPRONTAMENTO, DURATO DIVERSI MESI, È VOLTO ALLA PREPARAZIONE DELLE UNITÀ DEI PLOTONI, SQUADRE E SINGOLI SOLDATI DELL’ESERCITO ITALIANO IN TUTTI I COMPITI PREVISTI DALLA RISOLUZIONE DELLE NAZIONI UNITE N°1701, CIOÉ IL MONITORAGGIO DELLA CESSAZIONE DELLE OSTILITÀ NELLE ZONE DI CONFINE, L’ASSISTENZA ALLA POPOLAZIONE LOCALE E IL SUPPORTO ALL’ADDESTRAMENTO DELLE FORZE ARMATE LIBANESI, CON ASSOLUTA PROFESSIONALITÀ, TRASPARENZA E IMPARZIALITÀ.
L’ORDINARIO MILITARE OLTRE ALLA CERIMONIA MILITARE, HA CELEBRATO IL PRECETTO PASQUALE A FAVORE DEI REPARTI DELLA BRIGATA CHE A BREVE SARANNO PROIETTATI ALL’ESTERO, NONCHÉ DELLE FAMIGLIE DEI MILITARI CHE LI COMPONGONO.
LA BRIGATA “GRANATIERI DI SARDEGNA” TORNA NELLA TERRA DEI CEDRI CON L’OPERAZIONE “LEONTE XXII” DOPO TRE ANNI, NEI QUALI LA GRANDE UNITÀ HA OPERATO INCESSANTEMENTE ALLA GUIDA DELL’OPERAZIONE “STRADE SICURE” IN ROMA CAPITALE ED IN OCCASIONE DEL GIUBILEO STRAORDINARIO DELLA MISERICORDIA.

ALLA CERIMONIA HANNO PRESENZIATO PER ANGS, IL MEDAGLIERE NAZIONALE, IL PRESIDENTE NAZIONALE, IL SEGRETARIO GENERALE, IL PRESIDENTE DEL CENTRO REGIONALE LAZIO, LE COLONNELLE DI ROMA E LATINA E UN FOLTO GRUPPO DI GRANATIERI.